Home FazerItalia News FazerItalia, un aiuto alla regione Abruzzo
20 | 01 | 2019
FazerItalia
Club FazerItalia
club yamaha orizzontale 120
FazerNewsletter
Iscriviti per rimanere aggiornato su FazerItalia
Tipo
Donazione
Grazie per il tuo supporto.
Importo: 

Chi c'è online
 73 visitatori online
FazerItalia, un aiuto alla regione Abruzzo PDF Stampa E-mail
Scritto da Club FazerItalia   

Non dobbiamo sicuramente spiegare le motivazioni per le quali apriamo questa sottoscrizione.
La situazione è grave e la sentiamo anche più particolamente perché è stata colpita anche la città che ci ha ospitato nel 2006 per il raduno nazionale.
L'albergo dove eravamo alloggiati non c'è più, ma questo è nulla in confronto alle persone rimaste senza casa e bisognose di aiuto.


Il Duca degli Abruzzi che ci ha ospitato ormai è solo un ricordo...

Il coordinamento ha deciso di aprire una sottoscrizione da devolvere poi ad un'ente che ci è stato indicato da Boabunda (che lo conosce personalmente). Di seguito una breve presentazione.

La Consulta del Volontariato per la Protezione Civile di Arezzo (è collegata con la Protezione Civile dell'Amministrazione Provinciale, ma non ne fa parte) è nata con l'intento di coordinare l'intervento dei volontari delle varie associazioni (attualmente 33) di tutta la Provincia nei casi di emergenza che si possono verificare in sede locale, nazionale ed internazionale.
La Consulta dispone delle attrezzature, dei mezzi e delle persone appartenenti alle varie associazioni (Misericordie, Volontari Salvaguardia Ambiente, Ass. Naz. Carabinieri, Volontari Antincendi Boschivi, Sommozzatori, ecc.) ed è in costante collegamento con Provincia, Prefettura e Coordinamento Regionale di Protezione Civile per intervenire laddove è necessario.
Ogni volta che ce n'è stato bisogno è stato costituito il così detto "Ponte della Solidarietà" tendente a realizzare qualcosa di concreto a favore delle popolazioni colpite dalle calamità. Tutto questo a titolo esclusivamente gratuito a partire dai volontari fino agli organi direttivi.
In questi anni sono stati presenti in occasione dello tsunami in India, del terremoto del Belice, quello del Friuli, l'altro dell'Umbria e delle Marche, le alluvioni in Piemonte e nel Canavese ecc. per un totale di 10 "Ponti della Solidarietà" già realizzati ed organizzati facendosi indicare dalle Prefetture o dagli Organi competenti un piccolo nucleo urbano nel quale concenrtare tutti gli interventi sia di uomini, cose e mezzi; con il denaro delle sottoscrizioni sono stati acquistati beni o realizzate strutture richieste dagli interessati ed utilizzabili da tutta la popolazione.
In quest'ultimo caso sono in attesa che gli venga assegnato un territorio su cui intervenire.
Fatto questo spediranno nella zona un PMA (Punto Medico Avanzato), tende, mezzi meccanici ed attrezzature varie in cui opereranno i volontari che si scambieranno in turni di circa una settimana per diversi mesi.
In loco ci sarà la costante presenza di una quindicina di persone tra cui anche medici.
Con i soldi raccolti compreranno il materiale e i beni indicatogli dalle vittime del terremoto, lo porteranno direttamente sul luogo e lo consegneranno personalmente alla popolazione.

Le donazioni possono essere inviata tramite bonifico o bollettino postale sul conto corrente del Club FazerItalia riportando "terremoto Abruzzo".


Conto Corrente 71028963
Presso ENTE POSTE ITALIANE
IBAN IT09 Y076 0103 2000 0007 1028 963
BIC BPPIITRRXXX

Stiamo vedendo anche di aggiungere la possibilità di donazione a mezzo paypal per chi usa questo servizio

FazerItalia: il valore aggiunto!!!

Il Coordinamento di FazerItalia

 
Copyright © 2019 FazerItalia: il valore aggiunto!. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information